TLC. Vodafone pronta alla conciliazione per disservizi offerta “Casa”

Ci sono volute decine di telefonate, tante lamentele e un presidio di protesta nel centro di Genova, ma alla fine i clienti insoddisfatti di "Vodafone Casa" ce l’hanno fatta e hanno ottenuto disponibilità alla conciliazione da parte dell’azienda. Lo rendono noto le associazioni di consumatori Acu e Assoutenti Liguria che, in misura crescente, avevano raccolto nelle ultime settimane moltissime segnalazioni di disservizi da tutta la provincia genovese.

"Una volta stipulato il contratto e ricevuto presso la propria abitazione l’apparecchio denominato Vodafone Station che dovrebbe permettere il collegamento alla rete internet, nonché il collegamento tra la linea fissa e quella mobile, questo mostra tutti i suoi limiti – spiegano Daniele Taula e Furio Truzzi, in rappresentanza delle due associazioni -: in particolare, alcuni utenti ci hanno riferito una totale assenza del servizio, altri, la maggior parte, riferiscono difficoltà di connessione alla rete internet, nonché una difficoltà a ricevere chiamate provenienti da altri gestori telefonici".

Ad aggravare la situazione vi era inoltre il fatto che il servizio clienti del gestore telefonico non solo non provvedeva a risolvere il problema ma emetteva anche fatture per traffico mai effettuato. E c’è di più: sempre secondo Acu e Assoutenti, negli ultimi due mesi è stato registrato un sensibile incremento di controversie con Vodafone. Un rinnovato dialogo dovrebbe ora aiutare a superare tutto questo. "Siamo molto soddisfatti – rendono noto Taula e Truzzi – abbiamo raccolto decine di richieste da utenti delusi dal servizio offerto dalla Vodafone e la stessa compagnia ci ha contattato per rendersi disponibile immediatamente ad aprire un tavolo di conciliazione". Per fornire informazioni a tutta la clientela insoddisfatta le due associazioni hanno attivato il numero 010-8397759.

 

 

Comments are closed.