TRAFFICO. Lecce, “Vigilini SGM”: Giudice di Pace accoglie ricorso presentato da MDC

Oggi il Giudice di Pace di Lecce Annamaria Aventaggiato ha accolto il ricorso di una automobilista leccese che si era rivolta al Movimento Difesa del Cittadino di Lecce dopo aver ricevuto una multa da un ausiliare del traffico, vigile SGM, perché aveva parcheggiato la propria auto in viale Marche nello spazio riservato ai mezzi pubblici.

L’associazione aveva denunciato il problema a partire da qualche mese fa, quando cittadini di Lecce avevano iniziato a rivolgersi numerosi alla sede locale MDC dopo aver ricevuto numerose multe da parte del servizio ausiliari del traffico per sosta vicino alla fermata dei mezzi pubblici o per sosta a una distanza inferiore a 15 metri dal segnale di fermata dall’autobus. "Tali tipi di multe – aveva detto l’associazione – possono essere fatte dagli agenti di Polizia Municipale o dagli ispettori della Società di Trasporto Pubblico di persone e non certo dagli ausiliari del traffico che hanno competenza solo per quanto riguarda le aree a strisce blu".

Il Movimento Difesa del Cittadino è pronto ora a esaminare le motivazioni della sentenza del Giudice di Pace di Lecce, ma ritiene che "il ricorso sia stato accolto proprio per la carenza di legittimazione degli ausiliari del traffico SGM a elevare questo tipo di contravvenzione al Codice della Strada (che comporta anche la decurtazione di 2 punti dalla patente) e a disporre la rimozione dell’autoveicolo".

 

Comments are closed.