TRAFFICO. MDC: a Portici quasi la metà dei parcheggi sarà gratuita

Nuovo piano delle aree di sosta nel comune di Portici: il 48,16% della superficie utile sarà destinata alla sosta gratuita, una possibilità prima quasi inesistente. Ma nessuna risposta è ancora giunta sulla richiesta di concedere permessi gratuiti e abbonamenti a tariffa agevolata per le seconde auto per i residenti nelle aree a pagamento. Da questo la parziale soddisfazione delle associazioni dei consumatori.

Si è infatti svolto oggi, presso il Comune di Portici, il secondo incontro dedicato alla nuova regolamentazione delle zona sosta a pagamento, richiesto dal Coordinatore Regionale Movimento Difesa del Cittadino Eugenio Diffidenti al dirigente dell’Ufficio viabilità Maurizio Longo, con la convocazione anche delle altre associazioni consumeristiche presenti sul territorio comunale. Il Comune ha illustrato il nuovo elaborato del piano aree di sosta ai rappresentanti delle associazioni consumeristiche intervenute all’incontro: Movimento Difesa del Cittadino, Adoc, Unione Nazionale Consumatori, A.C.U. e Cittadinanzattiva. In particolare è stata destinata alla sosta gratuita il 48,16% della superficie utile adibita a parcheggio, possibilità prima quasi inesistente, mentre il Comune si è impegnato a delimitare le zone parcheggio a pagamento anche con strisce orizzontali di delimitazione dello stallo (posto auto) con rispettiva numerazione, per poter verificare più agevolmente che l’incasso percepito dal futuro concessionario sarà corrispondente al numero effettivo degli stalli dati in concessione.

Nessuna risposta, invece, per la richiesta di concessione di permessi gratuiti e degli abbonamenti a tariffa agevolata seconde auto per i residenti nelle zone a pagamento. Il pagamento della sosta nelle zone a strisce blu, senza alcuna forma di agevolazione per i residenti, si risolve – afferma MDC Campania – in una ingiusta ulteriore imposta indiretta pagata da coloro che già versano alle casse comunali i tributi locali.

Comments are closed.