TRAFFICO. Multe a Catania, Confconsumatori: tante le illegittimità

Confconsumatori Sicilia denuncia la presenza di aspetti di illegittimità delle multe a Catania e annuncia la convocazione di un’assemblea per lunedì 8 ottobre sul tema. L’associazione chiede inoltre che la Provincia Regionale di Catania, provveda immediatamente alla revoca, in autotutela, delle sanzioni amministrative elevate, sia di quelle già contestate e notificate, che di quelle in corso di notifica.

L’assordante silenzio della Provincia – si legge in una nota – di fronte alle legittime proteste dei cittadini potrebbe far ritenere forse inutile ogni iniziativa. Ma è vero il contrario, sopratutto di fronte a multe delle quali si scopre, giorno dopo giorno, non solo l’illegittimità dei presupposti in virtù dei quali sono state elevate, ma anche la mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini-automibilisti.

A dimostrazione di ciò Confconsumatori Sicilia ricorda l’esempio delle spese di euro 15,00 che vengono addebitate sulla base di una determina dirigenziale adottata il 24.7.2007, e cioè in giorno successivo a quelli di moltissime presunte infrazioni. "Abbiamo – conclude – già evidenziato, nei giorni passati, alcuni aspetti di illegittimità delle multe, ma ancora altri ne sussistono. Riteniamo irrinunciabile continuare la nostra battaglia a fianco degli automobilisti ingiustamente multati".

Comments are closed.