TRASPORTI. Adoc: Frecciarossa Napoli-Milano in ritardo e senza informazioni

La situazione delle Ferrovie è "intollerabile e insostenibile" per tutti coloro che viaggiano. A denunciarlo è l’Adoc, che sottolinea un nuovo caso di disservizio: un Frecciarossa Napoli-Milano che accumula oltre un’ora di ritardo sulla tabella di marcia, senza che vengano date agli ignari viaggiatori informazioni sul disguido. L’associazione racconta infatti che "il Frecciarossa partito stamattina alle 7:35 da Napoli, con arrivo previsto a Milano alle 11:59, ha accumulato un ritardo di un’ora e venti minuti, senza che venisse fornita un’adeguata assistenza e informazione ai passeggeri".

Spiega il presidente Carlo Pileri: "Il treno Es9610 è stato fatto marciare a Orte sulla linea ordinaria venendo superato dai treni successivi, nessuna assistenza è stata fornita ai passeggeri, a cui non è stata data alcuna informazione sul ritardo reale del treno fino a Firenze. Abbiamo inviato una lettera all’Amministratore Delegato di Trenitalia Moretti evidenziando l’accaduto, l’ennesima, purtroppo, dimostrazione che la situazione in Ferrovie, sia per Tav che per i treni pendolari, è intollerabile e insostenibile".

Comments are closed.