TRASPORTI. Al via campagna controlli FS: quasi il 5% degli utenti viaggia senza biglietto

Nella prima giornata della campagna di controlli sui treni regionali, avviata ieri 16 gennaio dalle Ferrovie dello Stato per controllare la regolarità di biglietti e abbonamenti, sono stati scoperti circa 60mila evasori, circa il 4-5% del campione. I controlli sono stati effettuati sia a bordo dei treni sia nelle stazioni delle principali città, nelle fasce orarie più frequentate dai pendolari, ossia dalle 7 alle 9 del mattino e dalle 16 alle 18. Le sanzioni variano da 25 a 40 euro.

Nella prima fase di attuazione del piano, che prevede un’intensificazione dei controlli, le verifiche avverranno nelle maggiori stazioni, dove c’é un maggior afflusso di pendolari; poi, i controlli riguarderanno anche le stazioni minori e altre fasce orarie, dove i treni sono meno affollati e dove potrebbero essere scoperti più evasori. I controlli – hanno assicurato da Trenitalia – non hanno provocato alcuna ritardo per gli utenti.

"L’operazione – ha spiegato Trenitalia – ha l’obiettivo di ridurre al minimo il fenomeno dell’elusione, in modo da contribuire al mantenimento e al potenziamento del servizio. L’inizio della campagna è stato preceduto in ogni regione dalla manutenzione straordinaria delle obliteratrici e delle macchine self-service".

Comments are closed.