TRASPORTI. Alitalia, Tremonti: “No alla norma salva manager”. Unc: “Sacrosante parole”

"Sacrosante le parole di Tremonti". Così Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, ha commentato la presa di posizione del Ministro dell’Economia contro la cd norma salva manager inserita nel decreto legge di modifica della legge Marzano per Alitalia al Senato. "E’ inaccettabile – ha affermato Dona – ridurre la soglia penale per alcune attività dei manager della nuova compagnia aerea e bene ha fatto il ministro dell’Economia a porre l’aut-aut".

La norma prevede, nel caso di amministrazione straordinaria, che i reati come ad esempio la bancarotta fraudolenta, la bancarotta semplice o il ricorso abusivo al credito, siano applicabili solo se la compagnia fallisce o nell’ipotesi di accertata falsita’ dei documenti.

"Siamo convinti che l’emendamento cadrà – ha concluso Dona – perché altrimenti sarebbe un pessimo inizio per il nuovo vettore italiano ed un brutto segnale per i mercati e per i consumatori".

Comments are closed.