TRASPORTI. Arenaways: nuovi orari e battaglia legale per fermate intermedie

Arenaways, il primo servizio ferroviario privato, "prosegue la battaglia legale atta ad affermare il diritto di effettuare le fermate intermedie" e rimodula l’offerta, anticipando il primo treno del mattino e confermando la promozione di 10 euro a viaggio, 100 euro in abbonamento, anche per tutto il mese di aprile, con la possibilità di acquistare sia il biglietto sia l’abbonamento a bordo, senza sovrapprezzo.

È quanto afferma l’azienda in una nota stampa, nella quale annuncia che a partire da sabato 2 aprile ha ottenuto la possibilità di anticipare il primo viaggio del mattino, con partenza dal lunedì al venerdì da Torino Lingotto alle 7:10 (Torino Porta Susa alle 7:19) e arrivo a Milano Porta Garibaldi alle 8:55, ossia con oltre 20 minuti di anticipo rispetto a oggi. Nessuna modifica invece per il viaggio di ritorno da Milano Porta Garibaldi delle 18:05, con arrivo a Torino Porta Susa alle 19:49 e Torino Lingotto alle 19:58."Siamo ancora molto lontani dall’essere soddisfatti – ha dichiarato Giuseppe Arena, Amministratore Delegato di Arenaways – ma poter finalmente arrivare a Milano prima delle 9:00 è un segnale positivo perché ci consente di offrire un servizio finalmente sensato, almeno per i pendolari che lavorano nei pressi di Porta Garibaldi".

Saranno invece sospese le tratte pomeridiane: "Sulla base del consuntivo dei primi 4 mesi, che dal lunedì al venerdì ha evidenziato una media passeggeri di circa 130 al giorno, e al fine di contenere i costi di un bilancio che senza fermate intermedie continua ad essere in perdita, Arenaways ha deciso di sospendere le tratte pomeridiane, che operavano con una media di 8 passeggeri".

"Ho appreso in questi giorni della nascita del Coordinamento Comitati Pendolari del Piemonte – ha dichiarato Giuseppe Arena – e sono molto contento perché purtroppo ritengo che solo unendo le singole voci in un unico coro ci si possa far sentire da chi continua a "fare orecchie da mercante" sui problemi del trasporto passeggeri in Piemonte".

Sulla vicenda di Arenaways, l’Antitrust ha aperto lo scorso dicembre un’istruttoria nei confronti della società FS e della sua controllata RFI (Rete Ferroviaria Italiana) per verificare se abbiano abusato della posizione dominante detenuta nel mercato dell’accesso all’infrastruttura ferroviaria nazionale.

Comments are closed.