TRASPORTI. Autostrade, Cittadinanzattiva: “No a colpi di mano sulle tariffe”

"Ci auguriamo che la proposta del Governo sul nuovo sistema di calcolo delle tariffe autostradali sia approvata così come è senza subire stravolgimenti" dichiara Giustino Trincia, vice segretario generale di Cittadinanzattiva che esprime pieno sostegno alla proposta messa a punto dal Ministro Di Pietro nell’articolo 12 del Decreto Legge in discussione al Parlamento. "Il vero punto per cui ci batteremo – ha aggiunto – è che anche nel sistema autostradale bisogna tener conto dell’interesse dei cittadini e non solo delle società per azioni".

Per Trincia se la riforma non venisse stravolta "verrebbe finalmente superato l’attuale sistema che è sbilanciato a favore delle società concessionarie, in termini di aumenti delle tariffe e di scarse garanzie che le risorse destinate agli investimenti siano poi effettivamente utilizzate per questi nei tempi e nelle modalità previste". Cittadinanzattiva apprezza particolarmente che sia stata inserita nel nuovo testo dell’articolo 12 la previsione che lo schema di convenzione unica sia esaminato con le associazioni dei consumatori. "Siamo contrari invece – conclude Trincia – all’attribuzione all’Anas dei poteri propri di una Autorità di regolazione, come previsto nel decreto-legge. Chiediamo al contrario una riforma profonda del sistema dei controlli attraverso la creazione di una Autorità di regolazione dei trasporti indipendente ed autorevole".

Comments are closed.