TRASPORTI. Benevento, MDC protesta al fianco dei pendolari

Vagoni sporchi, guasti e ritardi a non finire. Ogni giorno centinaia di studenti e lavoratori pendolari devono sopportare notevoli disagi nel tragitto Benevento-Napoli. A tutto ciò si aggiungerà a breve la chiusura degli uffici beneventani della Metrocampania Nord est. Per protestare contro questa situazione, il Movimento Difesa del Cittadino di Benevento prosegue la sua attività di sostegno ai viaggiatori della città campana. L’associazione si rivolge a dirigenti di Trenitalia, politici ed amministratori locali affinchè trovino al più presto una soluzione.

"A nulla sono valse – evidenzia MDC Benevento – le decine di reclami e di esposti presentate dal Movimento Difesa del Cittadino che chiede ancora una volta conto all’amministratore delegato Ing. Racioppi (tra l’altro beneventano) delle promesse fatte dall’azienda nel marzo 2006, nell’unico incontro accordato ad una associazione di consumatori di Benevento.

In quella sede all’MDC furono garantiti interventi concreti per i viaggiatori beneventani: maggiore pulizia dei vagoni; 10 nuovi treni di cui non si è ancora capito quanti siano arrivati sulla linea Benevento Napoli; l’abolizione dei passaggi a livello sulla linea con l’eliminazione di alcune curve del tracciato per velocizzare i tempi biblici di percorrenza; installazione di sistemi ICT con informazioni costanti per quanto attiene la sicurezza del viaggio e l’informazione all’utenza di cui non si sa quanti ve ne siano; ancora la presentazione di un progetto con Trenitalia per la messa a sistema delle stazioni attualmente presenti in città per creare una metropolitana cittadina". L’appello dell’associazione è rivolto infine a politici ed amministratori del Sannio, i quali vengono invitati ad ascoltare le esigenze dei cittadini alle prese con disagi e disservizi.

Comments are closed.