TRASPORTI. Bolzano, soppressi treni locali. CTCU: “Inaccettabili le giustificazioni di Trenitalia”

In Trentino Alto Adige sono stati soppressi alcuni treni locali, causando gravi disagi ai pendolari. "Le motivazioni addotte per giustificare la soppressione di numerosi treni locali sono assolutamente risibili. I danni ed i disagi per gli utenti del trasporto ferroviario invece notevoli". Lo denuncia Walther Andreaus, direttore del CTCU, Centro Tutela Consumatori Utenti, che sta segnalando la cosa alla Procura, chiedendo di indagare per verificare eventuali comportamenti penalmente rilevanti.

Il direttore del CTCU giudica la decisione di sopprimere treni pendolari assolutamente illegittima e gravemente lesiva dei diritti e degli interessi degli utenti del servizio del trasporto ferroviario. Andreaus spiega che il problema dell’organizzazione del personale non può essere scaricato, con semplicistica superficialità, sulle spalle di migliaia di viaggiatori, in gran parte lavoratori pendolari, che sono obbligati ad utilizzare quei treni per recarsi al lavoro (o per tornare a casa) e sulla cui presenza e puntualità fanno affidamento. In altri termini, "ferie e malattia" come anche "problemi tecnici ai treni" (ovvero carente manutenzione) non possono essere considerate cause di "forza maggiore" – le uniche che potrebbero legittimare, casomai, la soppressione di treni.

Andreaus precisa che si sta parlando di "servizio universale" che è finanziato da Stato e Provincia autonoma di Bolzano, sulla base di un preciso accordo che deve garantire la mobilità dei passeggeri, in presenza di qualsiasi condizione e situazione. "Grave è inoltre il ripetersi di tali soppressioni, che assumono i quindi il connotato di accadimenti quotidiani e che lasciano intendere quindi situazioni o di ricorrente negligenza o grave deficit organizzativo e gestionale del servizio oppure di un altrettanto ingiustificabile inerte fatalismo".

Infine, il CTCU denuncia l’assenza nel contratto di servizio fra Provincia e Trenitalia di forme di "indennizzo automatico agli utenti in caso di disservizio o non raggiungimento di standard di qualità prefissati".

Comments are closed.