TRASPORTI. Confconsumatori in aeroporto a Parma: la prima tutela è l’informazione

Oggi i volontari di Confconsumatori trascorreranno una giornata nell’aeroporto di Parma insieme ai passeggeri per informarli dei loro diritti. L’iniziativa, realizzata nell’ambito del progetto "Guarda che ti riguarda!" finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, prevede la distribuzione gratuita della guida sui servizi turistici e sui diritti del passeggero. "La prima tutela del consumatore è l’informazione – spiega Mara Colla, presidente di Confconsumatori – è necessario che chi si sposta per lavoro o per piacere si metta nelle condizioni di sapere come "reagire" alle sorprese sgradevoli. In questo modo non solo si è più protetti, ma si innescare nel mercato meccanismi e comportamenti virtuosi che portano a prevenire efficacemente i problemi, purtroppo ancora frequenti, nel settore".

Nell’estate appena terminata sono stati quasi 3 mila le richieste di assistenza che i passeggeri o i turisti hanno presentato agli sportelli di Confconsumatori sul territorio nazionale, segno che i disservizi in questo settore sono ancora molto diffusi. Inoltre con l’introduzione del Codice del Turismo (in vigore dal 21 giugno) ci sono molte novità importanti per chi viaggia. Così l’associazione ha creato una guida tascabile e aggiornata, da infilare in valigia per non farsi trovare impreparati.

Comments are closed.