TRASPORTI. Consumatori: FS ha eliminato treni su tratta Roma-Napoli, disagi per i pendolari

Continuano le polemiche sollevate dai cambiamenti sui treni italiani, introdotti da Trenitalia a partire da domenica 13 dicembre 2009. Il Movimento Consumatori (MC) denuncia il fatto che "dal 13 dicembre, senza alcun preavviso nemmeno per coloro che avevano già acquistato l’abbonamento Eurostar AV sulla tratta Roma – Napoli per tutto il mese in corso, sono stati soppressi numerosi treni diretti a Napoli. In particolare – scrive MC in una nota – sono stati cancellati tutti i treni in partenza da Roma per Napoli del mattino, sostituiti da un unico treno in partenza alle ore 9:00".

"I disagi per i pendolari Roma – Napoli erano comunque già iniziati da tempo – ricorda l’Associazione dei consumatori – con l’abolizione di alcune carrozze dal treno delle 7:25, generando un’indisponibilità di posti a sedere per gli abbonati che non avevano la prenotazione del posto. Dal 13 dicembre risulta, pertanto, impossibile per coloro che risiedono nella Capitale, ma lavorano a Napoli, poter arrivare in tempo per un qualsiasi lavoro che abbia come orario di inizio le 9:00".

Movimento Consumatori e Lega Consumatori uniscono la loro protesta a quella di centinaia di pendolari e offrono assistenza legale a tutti coloro che hanno diritto al risarcimento di quanto già pagato in anticipo (ben 300 euro per tutto il mese di dicembre). Le associazioni ritengono "che sarebbe comunque opportuno che Trenitalia ripristinasse almeno un altro Eurostar AV in partenza da Roma e diretto a Napoli alle ore 8:00 o, almeno, anticipasse la partenza di quello delle ore 9:00. La disattenzione verso un particolare tipo di clientela, infatti, non è giustificata dal fatto che i convogli Alta Velocità sono effettuati da Trenitalia senza ricevere alcun contributo pubblico".

Comments are closed.