TRASPORTI. Dal 30 marzo cieli aperti tra Ue e Stati Uniti

Da domenica prossima le compagnie aeree europee potranno effettuare voli senza restrizioni in partenza da qualsiasi località dell’Europa verso qualsiasi destinazione degli USA. Entra infatti in vigore l’accordo firmato il 30 aprile 2007 al vertice transatlantico UE-USA tenutosi a Washington. "È l’inizio di una nuova era per l’aviazione transatlantica. Questo accordo si tradurrà in maggiore concorrenza e voli più economici verso gli USA," ha commentato Jacques Barrot, vicepresidente della Commissione europea e commissario designato ai Trasporti.

L’intesa prevede che tutte le compagnie aeree dell’Ue possano effettuare voli diretti verso gli Stati Uniti a partire da qualsiasi località in Europa e non solo dal loro territorio nazionale. L’accordo sopprime tutte le restrizioni applicate alle rotte, ai prezzi o al numero di voli settimanali. Da domenica, molte compagnie aeree aumenteranno il numero di voli e di destinazioni. I voli tra Londra-Heathrow e gli Stati Uniti, ad esempio, aumenteranno quasi del 20% rispetto ad aprile 2007. ‘accordo sancisce inoltre una cooperazione più stretta tra l’UE e gli USA, che insieme affronteranno nuove sfide, come la sicurezza o l’ambiente.

 

Comments are closed.