TRASPORTI. Dall’UE aggiornamenti e nuove misure per la lista nera delle compagnie aeree

Arriva oggi il sesto aggiornamento dell’elenco comunitario delle compagnie aeree bandite all’interno dell’UE. La Commissione europea cancella il divieto imposto alla compagnia del Suriname Blue Wing Airlines e le restrizioni operative a carico di Pakistan International Airlines. "Questo nuovo aggiornamento – dichiara il Vicepresidente della Commissione incaricato dei trasporti, Jacques Barrot – indica che quando le compagnie aeree adottano misure correttive rapide ed efficaci per conformarsi alle norme di sicurezza vengono ritirate dalla lista rapidamente. Esso dimostra inoltre che la lista serve sempre più come strumento preventivo, anziché punitivo, per salvaguardare la sicurezza dell’aviazione. Vi sono oramai numerosi casi in cui la Comunità ha fronteggiato con successo preventivamente le potenziali minacce alla sicurezza, con i paesi terzi e le loro compagnie, prima di essere costretta ad adottare la misura drastica di imporre restrizioni".

Da questo esame emerge l’esistenza di un dialogo continuo tra la Commissione e alcuni Stati in merito alla sicurezza dei loro apparecchi. Le autorità di vigilanza del Pakistan e del Suriname hanno verificato le misure adottate dalle compagnie aeree e hanno attestato che esse garantiscono soluzioni sostenibili a lungo termine, senza che in futuro si ripetano tali anomalie.

Importanti sforzi sono stati fatti dalle autorità responsabili dell’aviazione civile di Indonesia, Iran, Ucraina e Angola per esercitare meglio le loro responsabilità in materia di vigilanza e cooperare strettamente con la Commissione al fine di migliorare la sicurezza.

Per alcune compagnie, come la Mahan Air, l’Ukrainian Mediterranean Airlines si sono registrati progressi rispetto alle misure correttive che sono state loro imposte; tuttavia permangono delle deficienze significative in materia di sicurezza e la Commissione ha ritenuto prematuro il loro ritiro dalla lista comunitaria. Per tutti gli apparecchi nominati nella lista, anche per quelli che vengono successivamente ritirati, continueranno le ispezioni a terra prioritarie negli aeroporti comunitari
Oggi questa lista comprende 8 singoli apparecchi le cui attività sono completamente bandite nell’UE, nonché tutti i vettori di Guinea equatoriale, Indonesia, Kirghizistan, Liberia, Sierra leone, Swaziland e Repubblica democratica del Congo (DRC) (all’eccezione di una). Tre compagnie sono soggette a restrizioni operative per alcuni apparecchi.
Per maggiori informazioni sulla lista nera ciccare qui

Comments are closed.