TRASPORTI. Direttiva Cipe, Adusbef: “Se approvata, possibili sconti su tariffe autostrade”

Sconti da 3 al 5% sui pedaggi autostradali. Secondo l'Adusbef la direttiva Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica), in discussione domani su presentazione del ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro, potrebbe portare come conseguenza un sensibile ribasso delle tariffe autostradali, con risparmi medi di circa 25 euro a famiglia. La normativa in questione, se approvata, stabilirà infatti il legame fra le tariffe delle autostrade, il capitale investito ed il miglioramento nella qualità del servizio. "Qualora tali parametri – afferma l'associazione – non dovessero essere rispettati, in luogo di aumenti, sempre accordati a scatola chiusa ed a prescindere dal concedente, anche a tassi superiori all’inflazione, dovrebbero scattare le diminuzioni tariffarie".

 

La diminuzione per gli utenti potrebbe andare dal 3 al 5%, con un possibile recupero per le famiglie dei "rincari tariffari previsti dalla Finanziaria, scattati dal 1 gennaio 2007 alla voce "sovrapprezzo tariffe per adeguamento tratte in adduzione", proprio per completare alcune opere non eseguite". "Adusbef – dichiara il Presidente Elio Lannutti – auspica che i monopoli naturali come sono le autostrade, che chiedono a milioni di consumatori salati pedaggi in cambio di servizi la cui qualità spesso lascia a desiderare, debbano cominciare a rispondere del loro operato anche con multe e sanzioni economiche ed amministrative, qualora non rispettino condizioni di efficienza ed equità nell’erogazione dei servizi".


 

Comments are closed.