TRASPORTI. Disservizi bagagli. Adiconsum: “Rimborsare metà delle tasse aeroportuali”

"Sono inaccettabili i disservizi registrati in questi giorni negli aeroporti di Milano, Roma e Palermo: i viaggiatori devono essere rimborsati delle tasse aeroportuali per il 50%". Così commenta l’Adiconsum la situazione che ha penalizzato negli ultimi giorni diversi passeggeri al rientro dalle vacanze in lunga attesa dei propri bagagli. "La quota del biglietto che va alle società aeroportuali per tutte le attività di handling (imbarco, sbarco, gestione bagagli) è molto rilevante – riferisce l’associazione in un comunicato – Per un biglietto Roma-Milano A/R, la tassa si aggira intorno ai 95 euro".

"A fronte di mancati investimenti in personale e in strutture, causa del disservizio, le società hanno distribuito altissimi dividendi". Per questo motivo, l’associazione chiede all’Enac di accertare le responsabilità e sanzionare le società. Inoltre, chiede di rimborsare i viaggiatori con una somma pari al 50% delle tasse aeroportuali, se i tempi di consegna delle valigie superano gli standard stabiliti: 20 minuti per il primo bagaglio e 35 per l’ultimo. Infine, alle compagnie aeree, all’Enac e alle società aeroportuali l’Adiconsum chiede di definire "procedure conciliative per evitare che i casi di reclamo rimangano insoluti o costringano il viaggiatore a rivolgersi al giudice".

Comments are closed.