TRASPORTI. Disservizi ferroviari, intesa fra regione Marche, associazioni di pendolari e Consumatori

Regione Marche e associazioni di consumatori e pendolari hanno sottoscritto un’intesa sui problemi del trasporto pubblico locale che prevede l’individuazione di "parametri rigorosi nel contratto di servizio" e l’introduzione di forme di indennizzo diretto da Trenitalia agli utenti per i disservizi ferroviari. Ci sarà inoltre un tavolo operativo Regioni-Associazioni, gestito da queste ultime, che darà la possibilità ai viaggiatori di segnalare in tempo reale i disagi subiti. Nel mirino della Regione e dei pendolari sono finiti i disservizi di Trenitalia, dalla soppressione di treni senza preavviso, alla riduzioni delle corse nei periodi estivi, dalla scarsa pulizia alle toilette chiuse e ai malfunzionamenti della climatizzazione e delle biglietterie automatiche. Hanno sottoscritto l’intesa con la Regione i rappresentanti regionali di Adiconsum, Assoutenti Utp, Cittandinanzattiva, Codacons, Federconsumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Movimento Pendolari Adriatico, Quadrifoglio, Adoc.

"In un momento di crisi economica, che limita pesantemente i bilanci delle famiglie – ha spiegato l’assessore Pietro Marcolini – il rilancio del trasporto pubblico locale rappresenta una priorità per la giunta, che vuole incentivare tutte le forme di integrazione modale e tariffaria per favorire il passaggio dalla mobilità privata a quella collettiva".

Comments are closed.