TRASPORTI. Disservizi treni in Puglia, CODICI chiede incontro a Ministero e Trenitalia

I disservizi continuano nei trasporti ferroviari diretti verso il Sud. L’ultima segnalazione è quella relativa alla Puglia e la denuncia il CODICI: "Per i viaggiatori pugliesi non è certo una scelta affidabile quella del trasporto ferroviario soprattutto se le condizioni di viaggio sono quelle denunciate e dimostrate dalla petizione firmata dai cittadini che il 29 ottobre scorso non hanno avuto vita facile sul treno Eurostar 9360 Taranto-Roma. Si parla di ‘ennesimo ritardo, bagno sporco e impianto di condizionamento fuori uso’".

L’associazione ha deciso di unirsi alla petizione e chiede un incontro urgente al Ministro dei Trasporti e a Trenitalia.

Il tutto in una situazione in cui ci sono code alle biglietterie, treni soppressi, ritardi non annunciati, bagni inagibili e vagoni sporchi e sovraffollati che penalizzano, denuncia l’associazione, soprattutto il Sud. Il richiamo polemico non può evitare gli annunci delle recenti novità in tema di alta velocità: "Sono queste le condizioni dei treni tanto vantati di pulizia e comfort? O forse Trenitalia è troppo impegnata con la pubblicizzazione dei nuovi treni Frecciarossa? Già, probabilmente sono tutti impegnati a vedere i nuovi spot televisivi che li riguardano, mentre numerosi viaggiatori, che pagano un costo di biglietto non certo economico, si ritrovano a viaggiare in pessime condizioni".

"Si tratta di una situazione continua e perenne che deve trovare una soluzione, in soli tre giorni dal 26 al 29 ottobre si sono verificati ritardi dai 47 ai 50 minuti e viaggiare in pessime condizioni igieniche è un rischio per la salute dei cittadini soprattutto alla luce della pandemia influenzale in corso in Italia": questo il commento del Segretario Nazionale del CODICI, Ivano Giacomelli.

Comments are closed.