TRASPORTI. Disservizio su treno Roma-Frascati. Codacons presenta denuncia alla Procura

Il Codacons ha presentato una denuncia alla Procura della Repubblica di Roma perché sia aperta un’indagine per accertare il disservizio avvenuto sul treno Roma-Frascati delle ore 20:52 del 6 maggio scorso e verificare le responsabilità di Trenitalia o di altri soggetti.

Si tratta del treno regionale 7195 che trasportava 149 persone la sera del 6 maggio e che, partito con 20 minuti di ritardo, si è bloccato in piena campagna durante il tragitto. Per più di mezz’ora – spiega Codacons nel comunicato – i viaggiatori sono rimasti al buio e senza alcuna informazione circa il guasto, né servizio sostitutivo offerto, nemmeno dalla Polizia giunta al convoglio né dagli operatori del 118 contattati da un passeggero. A bordo – sottolinea il Codacons – c’erano anche 4 bambini, di cui uno di soli 7 mesi, e il treno è ripartito solo dopo qualche ora alle ore 23.25.

L’associazione, che ritiene l’episodio grave anche perché i disservizi nei treni per guasto o ritardo sono prassi consolidata, invita i passeggeri del convoglio a chiedere il risarcimento dei danni dinanzi al Giudice di pace.

Comments are closed.