TRASPORTI. Domani protesta contro i Tir, davanti al Ministero Trasporti, lanciata dal Codacons

"Solo nel 2008 si sono registrate 15 vittime dei Tir sulle strade italiane, morti che si sarebbero potute evitare se fossero stati adottati alcuni provvedimenti, ad esempio il divieto di circolazione dei mezzi pesanti dal venerdì pomeriggio (consueto giorno di esodo) alla domenica, e la stretta sulle deroghe ai divieti che, purtroppo, oggi vengono concesse con grande facilità e senza giusta causa".

E’ quanto sostiene il Codacons che per porre questo problema all’attenzione del Governo italiano ha organizzato per domani 4 dicembre, una manifestazione di protesta contro i TIR, davanti alla sede del Ministero dei Trasporti, D.G. Sicurezza Stradale a Roma.

"Come noto – spiega il Codacons – i bisonti della strada si sono resi spesso protagonisti negli ultimi anni di incidenti troppe volte mortali, determinati dal non rispetto delle norme vigenti e da un clima di far west che, come testimoniato da diverse inchieste di Striscia la notizia, porta i camionisti ad adottare comportamenti criminali, come l’alterazione degli strumenti di controllo della velocità, delle ore di lavoro, ecc".

Per questo giovedì 4 dicembre, in occasione della Riunione per la predisposizione del Calendario del 2009 contenente le date di divieto di circolazione degli automezzi superiori alle 7,5 t, il Codacons ha organizzato una colorata manifestazione di protesta contro i Tir, che si terrà alle ore 14:30 davanti al Ministero dei Trasporti, D.G. Sicurezza Stradale – via Giuseppe Caraci, 36 Roma (quartiere Pietralata).

Comments are closed.