TRASPORTI. E-mobility, siglato accordo Enel-Comune Roma

Parte da Roma il sogno dell’auto elettrica in Italia – il progetto "E-mobility Italy" – grazie al protocollo d’intesa firmato oggi dal Sindaco del Comune di Roma, Gianni Alemanno, e dall’Amministratore delegato e Direttore generale di Enel, Fulvio Conti. L’accordo consentirà alla Capitale di realizzare, a partire da settembre 2010, una rete di ricarica elettrica intelligente: 150 punti dislocati in tutta la città, di cui almeno 100 saranno a disposizione di tutti i cittadini in luoghi pubblici, mentre i restanti 50 saranno a uso privato. In base a stime Enel, se almeno il 15% delle auto circolanti nella città fossero elettriche, si risparmierebbero più di 260 mila tonnellate di CO2 all’anno, il gas serra ritenuto il principale responsabile del cambiamento climatico, e si avrebbe una forte riduzione anche delle sostanze inquinanti.

Lo scopo del protocollo firmato oggi non è, dunque, solo quello di implementare il servizio di ricarica elettrica esistente (11 stazioni, 40 colonnine, equivalenti a 96 punti di ricarica gratuita per scooter e autovetture), installando una rete di supporto all’utenza privata che prediliga l’uso di veicoli ecologici, ma è anche quello di promuovere, nel tempo, l’espansione del servizio nell’ambito del trasporto pubblico non convenzionale (car sharing) e per l’attuazione di soluzioni dedicate agli spostamenti casa lavoro.

Comments are closed.