TRASPORTI. Emilia Romagna, in arrivo sistema di monitoraggio automatizzato del traffico

Conoscere in modo puntuale ed aggiornato il flusso di veicoli presente sulle strade. E’ questo l’obiettivo del nuovo sistema di monitoraggio automatizzato del traffico promosso dalla Regione Emilia Romagna. Il progetto, i cui lavori partiranno mercoledì 25 luglio, prevede l’istallazione di 270 postazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, con sensori capaci di verificare il numero e il tipo di autovetture in transito.

Con il sistema di rilevamento, la Regione intende studiare i fenomeni legati alla mobilità su strada, in modo da trasmettere in tempo reale i dati disponibili a tutti gli enti interessati. Il piano consentirà inoltre di effettuare una verifica continua degli interventi previsti dal Prit (Piano regionale integrato dei trasporti).

La prima postazione è sperimentale è stata già posizionata sulla SP 610 in provincia di Bologna, mentre le altre saranno istallate a breve sulle strade delle province di Reggio Emilia, Modena, Parma e Piacenza; nelle altre province le restanti postazioni verranno collocate a settembre, ai fine di evitare problemi connessi con l’afflusso turistico. Durante i lavori si cercherà di creare il minimo disagio possibile per gli automobilisti. L’intero sistema di monitoraggio sarà completato entro la fine dell’anno, ed ogni postazione sarà identificabile da un apposito logo e da una numerazione specifica.

Comments are closed.