TRASPORTI. FS lancia altri treni AV e nuove offerte per il 2010

"Abbiamo terminato 1000 chilometri di sistema ferroviario ad Alta Velocità, passando per Roma, Torino, Milano, Firenze, Bologna, Napoli, Salerno, Bari, e rappresentando così il 65% dei cittadini italiani". Così Mauro Moretti, a.d. del Gruppo Ferrovie dello Stato, ha aperto la conferenza stampa di presentazione delle nuove offerte e dei nuovi treni, che si è svolta stamattina presso la stazione Termini a Roma.

Dunque a collegare Roma e Milano saranno 72 treni Frecciarossa al giorno, 20 convogli in più rispetto agli attuali: oltre 48mila posti per viaggiare in 2 ore e 45 minuti tra Roma Tiburtina e Milano Rogoreto, in 2 ore e 59′ tra Roma Termini e Milano Centrale e in 3 ore e mezza fermando anche a Bologna e a Firenze.

"Abbiamo ampliato la fluidità del Paese – ha spiegato Moretti – siamo intervenuti, ad esempio, sul collo di bottiglia del tratto Bologna-Firenze, che regge dal 1932 ed aveva bisogno di essere riadattato; ci saranno, tra le 2 città, 70 collegamenti al giorno, 42 Frecciarossa e 28 Frecciargento, che impiegheranno 37 minuti. Un altro collo di bottiglia che abbiamo risolto – ha aggiunto Mauro Moretti – è l’ingresso nella città di Napoli: abbiamo separato i percorsi ad Alta Velocità da quelli locali così il Frecciarossa non deve più infilarsi nello spazio tra due treni regionali. Al Frecciarossa abbiamo abbinato il Frecciargento con maggiore frequenza nelle rotte miste, di tratti tradizionali e tratti ad Alta Velocità, visto che questo treno grazie alle sue particolari caratteristiche tecniche, permette di aumentare del 20% la velocità sui binari tradizionali".

Insomma, a distanza di un anno dal lancio del primo Frecciarossa, cresce e si estende l’offerta dell’Alta Velocità di Ferrovie dello Stato, che ora va a coprire anche l’area del Nord-Est: 3 ore per andare da Roma a Verona, con 6 treni al giorno, di cui 2 proseguono verso Brescia e a breve si potranno raggiungere anche Trento e Bolzano; ma ancora 3 ore e 15 per viaggiare da Roma a Venezia Mestre.

Ma, per chi potrebbe pensar male, il Sud non è stato dimenticato. Vengono incrementati i collegamenti tra Roma e Bari, e Roma e Lamezia Terme, con due collegamenti ad Alta Velocità, in più per tratta.

"Finalmente possiamo dire che l’infrastruttura è terminata – ha dichiarato l’a.d. di F.S. – e questo risolve anche molti problemi del trasporto locale; la separazione dei flussi e dei binari, infatti, andrà a vantaggio dei pendolari. Adesso è il momento di installare la nostra capacità di fare servizi". E i nuovi servizi già ci sono e sono tutti made in Italy, dal design delle poltrone ai servizi di ristorazione.

E qual è il prezzo per tutto questo? Il 13 dicembre parte il nuovo orario dei treni e con esso partono anche le nuove offerte. Soltanto domenica 13 dicembre i biglietti tra Roma e Milano e Roma e Torino costeranno esattamente il valore della durata del percorso e cioè 2 euro e 59 centesimi per viaggiare da Roma a Milano e viceversa con l’AV e 4 euro e 10 centesimi per andare da Torino a Roma e viceversa.

Fino al 28 febbraio 2010, inoltre, restano congelati i prezzi dei biglietti di prima classe; per quelli di seconda classe ci sarà l’offerta Speciale 48 euro: per chi acquista il biglietto entro le 48 ore precedenti alla data del viaggio saranno a disposizione 100mila biglietti, per qualsiasi tratta, a 48 euro. Poi c’è l’offerta Promo Milano-Torino, che offrirà l’opportunità a due persone di viaggiare, su quel tragitto, a metà prezzo. A disposizione circa 500 biglietti al giorno per un totale di 15mila posti al mese.

Ogni mese saranno, infine, disponibili, 350mila biglietti, di cui 200mila riservati a Frecciarossa e Frecciargento, per l’offerta Promo che sconta il prezzo del 15% se si prenota 7 giorni prima della data del viaggio, o del 30% per chi prenota con un anticipo di 15 giorni.

Resiste l’offerta A/R in giornata al prezzo di 149 euro per la prima classe e 99 euro per la seconda.

Un’altra novità è, invece, il Carnet elettronico che permetterà di acquistare 10 biglietti, sia di prima che di seconda classe, al prezzo di 8.

"Il successo di quest’anno di prova – ha concluso Moretti – sarà bissato e un importante elemento di qualità su cui abbiamo puntato è la frequenza dei treni: 72 AV al giorno tra Roma e Milano, 13 treni soltanto nella fascia oraria tra le 6 e le 10 di mattina significa che si può usufruire di servizi di alta qualità in ogni momento, quasi fosse una metropolitana. Insomma si è innescato un circuito positivo che darà la possibilità all’Italia di qualificarsi tra i primi paesi nel mondo".

di Antonella Giordano

Comments are closed.