TRASPORTI. Fallimento Air Madrid, CEC indica le modalità per recupero somme acquisto biglietto

La Linea aerea Air Madrid ha presentato presso il tribunale "Juzgado de lo Mercantil numero 5" di Madrid una proposta anticipata di accordo a cui possono aderire tutti i consumatori in possesso di un biglietto emesso dalla compagnia per un volo cancellato, o comunque non fornito a seguito delle note vicende che hanno coinvolto la compagnia.

Il CEC ha indicato le tre modalità per aderire a disposizione del consumatore:

  • può recarsi, su appuntamento, presso un Consolato di Spagna in Italia territorialmente per compilare un apposito modulo ed autenticare la sottoscrizione da spedire, successivamente, insieme alla copia del biglietto, alle competenti autorità spagnole;
  • può recarsi, con la necessaria documentazione presso un notaio italiano per autenticare la sottoscrizione da spedire, successivamente, insieme alla copia del biglietto, alle competenti autorità spagnole. Occorre precisare che in questo caso la sottoscrizione dovrà essere tradotta in spagnolo ed essere autenticata con l’ Apostilla de L’Aja;
  • può recarsi in Spagna o autorizzare una persona fisica residente in Spagna e consegnare di persona o tramite un notaio spagnolo la necessaria documentazione alle autorità competenti.

Nel caso in cui la maggioranza dei creditori aderisca alla proposta, i rimborsi dovrebbero iniziare, con molta probabilità, a partire dal 2009.
Fino al 30 settembre 2007, i consumatori vittime del fallimento della compagnia aerea "Air Madrid" potranno recuperare il costo del biglietto di cui non hanno usufruito.

Per l’assistenza gratuita e consulenza in questo reclamo, come per tutti i casi di consumo transfrontaliero, i consumatori possono rivolgersi al Centro Europeo Consumatori, sportello italiano della rete ECC-Net voluta dalla Commissione europea.

Comments are closed.