TRASPORTI. Fallimento SkyEurope, Adiconsum: “Falsità sul sito della compagnia”

Oggi la compagnia aerea slovacca low cost SkyEurope ha dichiarato il fallimento. In un comunicato la compagnia ha dato, ai passeggeri coinvolti nella vicenda, le informazioni su come comportarsi. Secondo Adiconsum le informazioni pubblicate sul sito ufficiale di SkyEurope sono false: "non esiste una norma specifica che obbliga le banche al rimborso dei pagamenti effettuati con carta di credito" scrive l’Associazione dei consumatori.

"Sono poi apparse notizie di agenzia – dichiara Pietro Giordano Segretario Nazionale di Adiconsum – che non risultano a verità. I passeggeri che hanno acquistato un volo, non incluso in un pacchetto turistico, per ottenere i rimborsi, dovranno seguire le procedure di legge previste dalle norme sui fallimenti delle aziende previste dal Diritto Slovacco e dovranno insinuarsi al passivo, senza essere neanche creditori privilegiati. Soltanto chi – continua Giordano – ha acquistato un pacchetto turistico con inclusi voli SkyEurope, potrà richiedere il danno materiale e da vacanza rovinata, all’Agenzia di Viaggio ed al Tour Operator che hanno proposto e venduto il pacchetto e che ognuno per le proprie competenze dovrà risarcire i danni subiti dai consumatori, nel caso non abbia provveduto a fornire un’alternativa adeguata".

Adiconsum, chiede alla Farnesina di programmare immediatamente voli gratuiti di rientro per gli italiani, attualmente bloccati all’estero, e di fornire chiarimenti in merito a voci di possibili prestiti erogati dallo stesso Ministero per il suddetto rientro.

Comments are closed.