TRASPORTI. Federazione Internazionale Automobile: vetture elettriche non devono costare di più

L’automobile elettrica non deve costare molto, altrimenti sarà difficile che i consumatori spostino le proprie decisioni di acquisto. Di più: "Gli automobilisti non sceglieranno l’auto elettrica se i costi di acquisto rimarranno alti, la rete dei punti di ricarica non sarà capillare e le nuove tecnologie non saranno facilmente fruibili". È quanto dichiarato dall’Ufficio europeo della FIA – Federazione Internazionale dell’Automobile che ha presentato a Bruxelles un documento, "Verso la E-Mobility: le sfide da affrontare", redatto sulla base delle esperienze di 71 automobile club internazionali, tra cui l’ACI (Automobile Club d’Italia). Il documento, disponibile sul sito www.fiabrussels.com, sottolinea l’opportunità di innescare una "rivoluzione elettrica" nel settore automobilistico già con i nuovi veicoli ibridi ed elettrici sul mercato nei prossimi mesi.

Lo studio anticipa la pubblicazione di nuovo Libro bianco della Commissione Europea e richiama la filiera pubblica e privata dei trasporti ad assumere un ruolo ancora più incisivo nello sviluppo di una mobilità sostenibile. Fra le azioni da adottare da parte delle istituzioni, vengono indicate quelle di introdurre incentivi economici; lavorare insieme a imprese e università per perfezionare la tecnologia di vetture e batteria; integrare la politica dei trasporti con la pianificazione urbana, l’approvvigionamento energetico e i servizi pubblici; favorire l’integrazione dei veicoli elettrici con le infrastrutture di trasporto urbano.

Comments are closed.