TRASPORTI. Ferrovie, Adoc: 14 mln sulla tratta Milano-Napoli

Vacanzieri in treno e concentrati lungo la tratta Milano-Napoli: 20 milioni di passeggeri sul trasporto ferroviario secondo Trenitalia, dei quali il 60 o 70% si concentrerà sulla linea che va da Milano a Napoli secondo quanto rileva l’Adoc. In previsione di questo spostamento, l’associazione ricorda che in caso di disservizi e di mancata risposta da parte dell’azienda si può attivare la procedura di conciliazione. Sono esclusi però i trasporti regionali pendolari. "Crediamo sia opportuno – ha detto Carlo Pileri, presidente dell’Adoc – estendere la procedura di conciliazione anche alle altre direttrici di traffico e soprattutto al trasporto regionale dei pendolari, in quanto riteniamo che la composizione amichevole dei reclami possa contribuire a migliorare i rapporti tra Trenitalia e la propria clientela."

Per gli altri viaggiatori, l’associazione ricorda che in caso di disservizi, e dopo aver reclamato, se non si è soddisfatti della risposta ricevuta da Trenitalia o non si è ricevuta alcuna risposta entro 60 giorni dalla data di presentazione del reclamo si può attivare la procedura di conciliazione rivolgendosi all’Adoc. Quali i punti da ricordare? La conciliazione si applica ai reclami presentati dal 1° gennaio 2009 fino al 1° gennaio 2010. I reclami devono essere relativi a viaggi con origine e destinazione Milano – Napoli e le stazioni intermedie, effettuati esclusivamente sui seguenti treni: ES*, ES* Fast, ES* AV, ES* AV Fast, ES* City, IC, IC Plus. Ci deve essere uno scostamento fra l’impegno assunto da Trenitalia nei documenti ufficiali come Condizioni di trasporto, informazioni commerciali disponibili sul sito Trenitalia, Carta dei servizi, e quanto effettivamente usufruito dal cliente.

Comments are closed.