TRASPORTI. Ferrovie, Consumatori: “2009, anno di ritardi e mancati risarcimenti”

Il 2009 è stato indubbiamente un anno straordinario per le ferrovie italiane; si sono infatti raggiunti primati importanti nei ritardi e nei mancati risarcimenti ai passeggeri. E’ quanto sottolineano ironicamente Elio Lannutti e Rosario Trefiletti, presidenti di Adusbef e Federconsumatori, ricordando che "da un lato gli elevatissimi ritardi sono stati imputati a cause di forza maggiore e quindi, a detta di Trenitalia, non risarcibili, e dall’altro lato i ritardi contenuti nell’arco di un’ora non vengono comunque risarciti, a causa di una applicazione scorretta e sbagliata del nuovo Regolamento Europeo".

"Sono entrambe questioni da affrontare e risolvere con celerità – aggiungono i presidenti delle Associazioni – pena la messa in moto di azioni di carattere legale, al fine di impedire che i cittadini subiscano danni e beffe da parte di un servizio che, invece, per ristabilire un corretto rapporto di correttezza e di trasparenza con i cittadini utenti, dovrebbe trovare investimenti, soprattutto per il pendolarismo e per i territori meridionali, oltre a quelli per l’innovazione tecnologica e per incrementare la sicurezza".

Comments are closed.