TRASPORTI. Ferrovie, Moretti: “Servono 1000 nuovi treni da qui al 2011”

Per l’Amministratore delegato di Ferrovie dello Stato servono 1000 nuovi treni per il trasporto locale da qui al 2011. È quanto ha detto oggi Mauro Moretti, per il quale le Ferrovie italiane sono svantaggiate rispetto alla concorrenza, con ricavi di 10-11 centesimi per passeggero a chilometro contro i 22 centesimi della Francia. E sul trasporto pendolare, ha detto, "serve un investimento per l’acquisto di 1000 nuovi treni per il trasporto locale da qui al 2011".

"Con una situazione come quella francese – ha detto Moretti – le Ferrovie italiane avrebbero un conto economico positivo di 800 milioni al netto degli oneri finanziari, mentre al momento il rischio è quello di una vera e propria colonizzazione da parte degli stranieri". L’amministratore ha lamentato il fatto che altri concorrenti possano entrare senza problemi nelle tratte redditizie come la Roma – Milano, lasciando alle FS il trasporto pubblico locale, le cui tariffe sono di 3,6 centesimi di euro per ogni persona trasportata per un chilometro. "Sulle tratte nazionali – ha proseguito – questa tariffa sale a 10,5 centesimi per chilometro, un tipo di servizio dove in Francia e Germania le Ferrovie guadagnano il doppio, usufruendo anche degli investimenti da parte degli enti locali per l’acquisto di nuovi treni".

Comments are closed.