TRASPORTI. Firmato patto fra Piemonte e Liguria per il trasporto pubblico locale

Un patto per il trasporto pubblico locale fra Piemonte e Liguria. È stato firmato infatti questa mattina ad Alessandria il Protocollo d’Intesa che rende operativa la collaborazione tra Piemonte e Liguria per il miglioramento del trasporto ferroviario e su gomma tra i due territori. Presenti per sottoscrivere l’intesa, l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Daniele Borioli, e il suo collega ligure Luigi Merlo.

Nel Protocollo viene indicata la necessità di "trovare soluzioni comuni" alle problematiche del trasporto locale, facendo esplicito riferimento ad alcune tratte che interessano entrambe le regioni. In particolare il coordinamento riguarderà le decisioni relative a percorsi, fermate e orari di alcune linee autobus e di 8 tratte ferroviarie: Cuneo – Ventimiglia – Nizza, Cuneo – Ventimiglia – Imperia, Alessandria/Torino – S.Giuseppe di Cairo – Savona, Torino – Arquata Scrivia – Genova, di competenza della Regione Piemonte e (Milano) – Tortona – Novi Ligure, Arquata Scrivia – Genova, Acqui Terme – Ovada – Genova, Limone – Savona – Genova, di competenza della Regione Liguria. La collaborazione tra i due territori era stata promossa all’inizio dell’anno dopo i forti disagi manifestati sulla linea ferroviaria Acqui Terme – Ovada – Genova per la quale è al lavoro un Tavolo Tecnico a cui partecipano anche comitati dei pendolari, Trenitalia e Rfi Piemonte e Liguria. Fra i primi risultati: la puntualità è passata dall’83,64% di dicembre al 94,7% di aprile.

Gli impegni prevedono anche la ricerca di un coordinamento delle politiche tariffarie e l’attivazione di un monitoraggio delle linee sovraregionali. "Una collaborazione sempre più stretta – sottolinea Borioli – che permetterà il miglioramento del servizio di trasporto tra Piemonte e Liguria. Esistono infatti alcune "linee di confine" molto frequentate da pendolari di entrambe le regioni che fino ad oggi si sono sentiti utenti di serie B. L’Intesa ci permetterà di lavorare insieme per il miglioramento del servizio, il monitoraggio della puntualità e i piani di soppressione dei passaggi a livello. Piemonte e Liguria sono sempre più impegnati a pensarsi come uno spazio comune: questa intesa infatti non riguarda solo la Acqui-Ovada-Genova, per cui è nato il tavolo tecnico, ma tutte quelle direttrici che collegano le due regioni e che raccolgono utenza al di qua e al di là del confine regionale" .

Comments are closed.