TRASPORTI. Fiumicino, Cittadinanzattiva: no all’asta di 800 valigie

Sull’ipotesi di mettere all’asta 800 valigie prive di etichette di riconoscimento ritrovate a Fiumicino è intervenuta Cittadinanzattiva secondo la quale ciò "equivarrebbe alla svendita delle inefficienze da parte di compagnie aeree e società di handling". Per questo motivo l’associazione chiede al Ministero dei Trasporti e all’Enac di vietare un simile provvedimento tra l’altro non contemplato nella Carta europea dei diritti del passeggero e frutto di una decisione unilaterale delle compagnie, presa senza consultare le Associazioni di tutela dei diritti degli utenti.

Cittadinanzattiva invita Aeroporti di Fiumicino e Enac ad istituire un numero verde e a mettere on line le foto dei bagagli, in modo da facilitarne il riconoscimento.

Comments are closed.