TRASPORTI. Frecciarossa, Adiconsum: “Non sottovalutare i pendolari”

"Un grande traguardo per il consumatore-pendolare, ma non deve essere sottovalutato il pendolarismo regionale dove sono necessari nuovi investimenti su treni e linee": è il commento del segretario generale Adiconsum Paolo Landi davanti ai tempi del Frecciarossa, il treno che collegherà Milano e Roma in tre ore.

"Con l’inaugurazione e la futura apertura del tratto di Alta Velocità Bologna-Firenze, si apre una nuova era per coloro che per motivi di lavoro, studio o turismo si trovano a viaggiare sulla tratta Roma-Milano", afferma l’associazione che auspica " una vera concorrenza tra i diversi mezzi di trasporto, concorrenza che dovrà costituire un servizio, a prezzi vantaggiosi, ma allo stesso tempo di qualità, per tutti i consumatori".

"Non si deve però dimenticare – aggiunge Adiconsum – il trasporto locale, vera piaga, oggi, di chi, per necessità o virtù, ogni mattina è costretto a viaggiare verso il proprio posto di lavoro, su treni sporchi, eccessivamente affollati e in continuo ritardo". Un esempio su tutti per l’associazione evidenzia il problema: per percorrere i 662 Km che separano Roma da Milano bastano 3 ore, ma per percorrere i 126 Km che separano Trapani da Palermo spesso non sono sufficienti 4 ore. L’associazione invita dunque Trenitalia e Regioni ad accordarsi per concludere i contratti per il trasporto regionale e a effettuare investimenti sulle altre linee ferroviarie.

Comments are closed.