TRASPORTI. “I tuoi diritti di passeggero”, venerdì 18 febbraio Italia incontra Europa

Venerdì 18 febbraio a Roma presso la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea ci sarà un interessante incontro sulle proposte di implementazione della Carta dei diritti del passeggero, promossa dalla campagna informativa "I tuoi diritti di passeggero in mano". All’incontro parteciperanno Meglena Kuneva, già commissaria europea e consigliere speciale del Vice Presidente Siim Kallas, Veronica Manfredi, membro del Gabinetto e Salvatore D’Acunto, capo unità alla Direzione Generale Trasporti e gli stakeholders italiani, tra cui ci sono rappresentanti delle Associazioni dei consumatori.

Negli ultimi 30 anni, la mobilità in Europa ha fatto passi da gigante; per milioni di cittadini, viaggiare è diventato una realtà e quindi un diritto. I passeggeri necessitano di un insieme comune di principi, in modo tale da poter essere più facilmente informati dei propri diritti qualora si verifichino dei problemi durante un viaggio, indipendentemente dal mezzo di trasporto scelto o dal fatto che tale viaggio venga effettuato completamente all’interno di uno stesso Paese, in seno all’Unione europea oppure oltrepassando i suoi confini.

Intanto giovedì 17 febbraio il Parlamento Europeo voterà l’accordo raggiunto con il Consiglio che completa la normativa comunitaria sul traffico aereo, ferroviario e marittimo. La nuova normativa riguarda la cancellazione, l’overbooking e i ritardi di oltre 2 ore nelle partenze per distanze superiori ai 250 km. L’accordo prevede che, fatta eccezione per le situazioni in cui cattive condizioni atmosferiche o calamità naturali rendano rischiosa l’erogazione del servizio, le aziende offrano ai passeggeri la scelta tra il rimborso dell’intero prezzo del biglietto e la possibilità di proseguire il viaggio con mezzo analogo e senza costi aggiuntivi. Qualora il rimborso sia l’unica opzione offerta, le società di trasporti saranno tenute ad accrescere l’ammontare dell’indennizzo del 50% del prezzo del biglietto. I bagagli danneggiati o smarriti potranno essere rimborsati fino a 1200 euro, non sono stati previsti limiti ai risarcimenti per le attrezzature dei passeggeri disabili. In seguito alla politica di non discriminazione dei passeggeri a mobilità ridotta sostenuta dal Parlamento, i diritti fondamentali di questi ultimi sono stati rafforzati con un potenziamento dell’assistenza alle stazioni e alle fermate e la possibilità di poter trasportare gratuitamente le attrezzature specifiche come le sedie a rotelle.

Comments are closed.