TRASPORTI. In treno sicuri, Ferrovie dello Stato distribuisce opuscolo

Avere cura del proprio bagaglio. Non perderlo mai di vista. Ricordarsi, in vagone letto, di chiudere bene lo scompartimento. Portare il denaro o i documenti in borse a tracolla o in tasche chiuse. Diffidare dei venditori improvvisati. Sono solo alcuni dei "buoni consigli" della campagna di comunicazione sulla sicurezza che le Ferrovie, in collaborazione con la Polizia di Stato hanno avviato con l’opuscolo "Treni e sicurezza – Consigli per chi viaggia", che sarà distribuito nelle principali stazioni ferroviarie italiane nei giorni di maggiore intensità di traffico.

Scritto in italiano e in inglese, per rendere possibile la comprensione anche ai turisti stranieri che affolleranno il nostro Paese, nel pieghevole è indicato un elenco di numeri telefonici della Polizia di Stato operativi in diverse città italiane, ai quali rivolgersi in caso di problemi.

Le informazioni fornite dall’opuscolo sono suddivise per aree di transito: in stazione, nei sottopassaggi, in treno, sulla linea ferroviaria. Completano il pieghevole i suggerimenti per evitare furti o borseggi e l’elenco dei trucchi usati più frequentemente per derubare i viaggiatori. Ferrovie e Polizia di Stato fanno sapere, per esempio, che "il borseggiatore" individuata la vittima adotta una serie di strategie: la urta, oppure utilizza cartoni, giornali, indumenti per coprirsi durante il furto. O, ancora, può chiederle informazioni per distrarla. Il consiglio è -quindi- di prestare attenzione non solo in stazione, ma anche nei sottopassaggi, nei parcheggi, in treno e sulla linea ferroviaria.

Comments are closed.