TRASPORTI. Incidente ferroviario nel bresciano, Consumatori: garantire la sicurezza

Una decina di feriti e tanta paura nell’incidente ferroviario avvenuto questa mattina nel bresciano, fra le stazioni di Vello e Marone, dove un treno delle Ferrovie nord, con a bordo circa 130 passeggeri fra studenti e pendolari, si è scontrato frontalmente con un locomotore merci delle stesse Ferrovie nord. L’incidente – rilevano Adusbef e Federconsumatori – pone in primo piano l’urgenza di investimenti per la sicurezza e la qualità del servizio ferroviario. Il Movimento Consumatori sottolinea come l’incidente "pone l’accento per l’ennesima volta sulla scarsissima qualità e sulle carenze strutturali del servizio ferroviario".

E dunque a nome dei feriti e "di tutti i passeggeri che, ogni giorno, sono costretti a fare i conti con disservizi e disagi legati alle ferrovie, Federconsumatori ed Adusbef – affermano in una nota – chiedono conto dell’avvenuto e ribadiscono l’urgenza di un’inversione di tendenza nel trasporto ferroviario, che ponga all’ordine del giorno congrui investimenti per incrementare la qualità, la sicurezza e l’affidabilità del servizio, questo vale, ovviamente, sia per Ferrovie Nord che per le linee sotto la responsabilità di Trenitalia". Le associazioni sono inoltre a disposizione dei cittadini per l’assistenza nella richiesta di eventuali risarcimenti.

"Ferrovie Nord e le linee sotto la responsabilità di Trenitalia – commenta il presidente del Movimento Consumatori Lorenzo Miozzi – hanno il dovere di garantire la sicurezza ai passeggeri, oltre che, e non ci stancheremo mai di ribadirlo, garantire un servizio di qualità puntuale e privo di mancanze. I viaggiatori pagano un biglietto per viaggiare tranquilli, senza che ci sia pericolo per la loro incolumità. Fatti come quello di questa mattina sono la dimostrazione che siamo ancora lontani da un modello di trasporto ferroviario degno di questo nome".

Comments are closed.