TRASPORTI. L’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria avrà sede a Firenze

L’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria avrà sede a Firenze. L’annuncio è stato dato oggi durante un convegno in corso all’auditorium della Regione Toscana. Già nel 2003 la Camera di Commercio di Firenze costituì un Comitato per promuovere la candidatura della città a sede dell’Agenzia ferroviaria europea, scelta che poi cadde su Valenciennes. "Un’idea fin dall’inizio condivisa da tutti – ha ricordato il presidente della Camera di Commercio di Firenze Luca Mantellassi – Enti locali, Sindacati, Associazioni di Categoria, Imprese e che ha portato oggi alla decisione di aprire a Firenze l’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria. Un risultato ottenuto grazie a una sinergia di forze diverse che, ormai sempre più regola e non eccezione, testimonia la forza dell’unione".

L’Agenzia ferroviaria europea si occupa di supporto e regolamentazione nel campo della sicurezza e della interoperabilità ferroviaria e del coordinamento fra le Autorità nazionali per la sicurezza ferroviaria di Stato. L’Autorità nazionale si occuperà dunque di sovrintendere e regolare la sicurezza ferroviaria. Nel Polo dell’Osmannoro è prevista l’attivazione del Centro per la sperimentazione e le prove in campo ferroviario. Secondo una ricerca della Camera di Commercio, il fatturato complessivo nell’area di Firenze delle imprese che operano nel settore ferroviario è passato da 230 milioni di euro del 2001 a 341 milioni di euro, con un aumento del 67%. "E’ una tappa importante questa dell’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria – ha concluso Mantellassi – che avrà una ricaduta positiva anche sul mondo del lavoro dal momento che si prevedono a breve circa 200 assunzioni per un settore che già vanta più di 10mila addetti".

Comments are closed.