TRASPORTI. Lazio, infuriati i pendolari della FR1, MC invia esposto a Trenitalia

Da tempo i pendolari laziali della linea FR1, che congiunge Orte con l’aeroporto di Fiumicino, denunciano le pessime condizioni in cui versa il servizio ferroviario regionale del Lazio. Treni sporchi e in perenne ritardo, monitor mal funzionanti, pensiline inesistenti e barriere architettoniche di ogni tipo: questa la situazione che i viaggiatori vivono sulla propria pelle ogni giorno.

"Non è ammissibile – spiega Monica Multari, responsabile legale del settore trasporti ferroviari del Movimento Consumatori – che in un Paese civile i pendolari siano costretti a viaggiare ancora in queste condizioni. I viaggiatori sono obbligati a pagare il biglietto, e se non lo fanno vengono, giustamente, sanzionati. Perché Trenitalia non viene multata visto che non fornisce il servizio per cui viene pagata?"

L’Associazione consegnerà a Trenitalia le 1200 firme raccolte e allo stesso tempo chiede alla Regione Lazio un impegno concreto ed immediato perché – come spiega Lorenzo Mozzi, oresidente di Movimento Consumatori – "il compito di vigilanza sul trasporto pubblico locale spetta alla Regione. I pendolari hanno chiesto a gran voce che si faccia qualcosa, e non è corretto che l’utente del servizio ferroviario debba rassegnarsi a questi disservizi."

Comments are closed.