TRASPORTI. Lombardia, Trenitalia e regione: in discussione accordo per migliorare servizio

Un nuovo impiego dei treni InterCity (IC), che svolgeranno anche la funzione di collegamento veloce in ambito regionale andando a sostituire gli Interregionali (IR) sulle direttrici Milano-Mantova-Parma e Milano-Genova. E’ questo il contenuto della bozza di accordo tra Lombardia e Trenitalia per l’intensificazione e la regolarizzazione dei servizi ferroviari nelle aree regionali. Lo schema di intesa è stato presentato in questi giorni ai rappresentanti delle Province e dei comitati pendolari del sud Lombardia, al coordinamento dei comitati e alle associazioni dei consumatori.

I possessori di biglietti di corsa semplice, multicorsa, settimanali, mensili e annuali a tariffa TUR (Tariffa Unica Regionale lombarda), compreso l’abbonamento TrenoMilano – si legge in una nota – avranno libero accesso sui treni IC che viaggiano in tutta la Lombardia grazie a una tessera a validità semestrale o annuale, al costo aggiuntivo rispettivamente di 60 e 95 euro. Inoltre più di 62.000 pendolari lombardi, possessori delle tessere regionali di trasporto, potranno utilizzare gli IC in Lombardia senza alcun supplemento. Chi acquisterà contemporaneamente 4 biglietti IC riceverà il quinto in omaggio. I biglietti saranno validi per lo stesso collegamento (in entrambe le direzioni) su qualunque tipo di treno IC, a condizione che almeno una delle località collegate sia in Lombardia.

Trenitalia – fa sapere la regione – si è inoltre impegnata, entro dicembre 2006, a rinforzare la flotta ferroviaria in Lombardia con due nuovi treni da utilizzare sulla direttrice Milano-Cremona-Mantova, oltre a quelli già in programma cofinanziati dalla Regione.

Comments are closed.