TRASPORTI. Lufthansa pronta a fare ricorso all’Antitrust dell’Ue per la tratta Linate-Fiumicino

La compagnia aerea Lufthansa vuol fare ricorso all’Antitrust europeo poiché la sua richiesta di autorizzazione dei diritti di atterraggio per la tratta Roma (Fiumicino) – Milano (Linate) è stata respinta. Secondo Lufthansa la tratta è sotto un monopolio protetto quindi infrange le regole comunitarie.

Assoutenti "si augura che il ricorso annunciato da Lufthansa abbia successo e possa riaprire il mercato, restituendo agli italiani la possibilità di scegliere il miglior vettore, la miglior qualità e le tariffe più convenienti sulla tratta più importante d’Italia". "Il consumatore italiano si è già accorto e l’Assoutenti ha già segnalato la grave violazione della concorrenza su questa tratta – afferma Mario Finzi, Presidente dell’associazione dei consumatori – ma il Governo ha emanato un decreto legge che ha di fatto tappato la bocca all’Antitrust italiana e le nostre denunce alla Commissione Europea hanno dato un esito sconcertante".

"Infatti in risposta al nostro esposto alla Commissione Europea sugli aspetti anticoncorrenziali della vendita di Alitalia, la Direzione Generale dell’energia e dei trasporti della Commissione Ue(dipendente dal Commissario Tajani) ha sorprendentemente dichiarato che "L’operazione di ristrutturazione di Alitalia e l’emergere di una nuova compagnia aerea privata più piccola contribuiranno a promuovere la concorrenza con benefici sia per i passeggeri che per l’economia."

 

Comments are closed.