TRASPORTI. MSE: Industria 2015, 180 mln di euro per progetti di mobilità sostenibile

Il programma "Industria 2015" sulla mobilità sostenibile prevede 180 milioni di incentivi per 22 progetti ammessi ai finanziamenti. Dal "vaporetto ecologico" alimentato con celle a idrogeno e pannelli fotovoltaici, al nuovo veicolo quadriciclo multimodale ed ergonomico, dai sistemi di intermodalità portuale, agli autobus a basse emissioni fino ai treni flessibili, questi alcuni dei progetti di ricerca e innovazione ammessi al finanziamento del primo Programma di "Industria 2015" sulla Mobilità sostenibile. È quanto afferma il Ministero dello Sviluppo economico spiegando che il progetto prevede 180 milioni di incentivi che attiveranno 500 milioni di investimenti in 22 progetti realizzati da consorzi, che comprendono complessivamente 250 imprese e 100 centri di ricerca.

"Siamo stati positivamente colpiti dal successo dei primi bandi di "Industria 2015" e dalla partecipazione delle grandi imprese, ma anche di molte piccole e medie imprese e di aziende del Mezzogiorno – ha dichiarato il Ministro Claudio Scajola – Da parte nostra abbiamo accelerato al massimo l’esame dei progetti. Il bando Mobilità sostenibile è scaduto il 15 settembre e in soli 90 giorni abbiamo completato l’iter di valutazione e siamo in grado di erogare i finanziamenti: credo sia un record per la Pubblica amministrazione. Per il bando "Efficienza energetica" completeremo la valutazione entro l’anno. Per il bando Made in Italy, scaduto il 2 dicembre scorso, che ha visto la presentazione di 429 progetti da parte di tremila imprese e mille centri di ricerca, la selezione avverrà entro la primavera. Nei prossimi mesi vareremo gli altri bandi su turismo, beni culturali, informatica, tecnologie ambientali, scienze della vita, aerospazio".

Comments are closed.