TRASPORTI. Maltempo di dicembre, da marzo FS rimborsa i pendolari toscani

A marzo partiranno i rimborsi per i pendolari toscani che hanno subito forti ritardi a causa del maltempo che ha bloccato l’intera Regione durante il famoso weekend del 17-18 dicembre 2010. Lo hanno annunciato ieri il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti al termine di una riunione svoltasi a Palazzo Strozzi Sacrati.

I pendolari toscani potranno ottenere un rimborso straordinario, se dimostrano con il biglietto ferroviario o l’abbonamento relativo al mese di dicembre 2010, di aver subito disagi connessi alla nevicata. Questo accordo è il primo punto di un’intesa che riguarda anche la Tav e l’industria di tecnologia ferroviaria toscana. Il provvedimento prevede il risarcimento completo dei biglietti utilizzati in quei due giorni di dicembre e uno sconto sull’abbonamento fino ad un massimo di 20 euro.

Nonostante rimanga aperto un contenzioso tra la Regione ed Fs sulla multa di 1.300.000 mila euro inflitta dalla Regione a Ferrovie per i ritardi e i disagi del 17 e 18 dicembre, i cittadini non dovranno aspettare. Lo ha precisato il Presidente della Regione che ha assicurato che il contenzioso seguirà il suo percorso legale. L’amministratore delegato di Trenitalia, Vincenzo Soprano, insieme al capogabinetto della Regione, Ledo Gori, hanno poi incontrato i rappresentanti del Comitato regionale dei consumatori e utenti (in particolare i delegati di Federconsumatori, Adusbef, Confconsumatori e Adiconsum) e con loro hanno concordato l’avvio di un tavolo regionale di conciliazione che farà da punto di riferimento per le questioni relative ai disagi del 17 dicembre e per le altre criticità che riguardano il trasporto pendolare in Toscana.

Comments are closed.