TRASPORTI. Maltempo dicembre 2010, AACC: “Giusta la multa, ma bisogna risarcire le vittime”

La multa di 350.000 inflitta dall’Antitrust ad Autostrade per l’Italia per i disagi legati al maltempo del 17-18 dicembre 2010 piace alle Associazioni dei consumatori che però chiedono di più. Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori commenta: "Bene la sanzione, ma ora si pensi a risarcire in tempi ragionevoli, i consumatori rimasti bloccati per ore sulle tratte A11 Firenze – Pisa e sulla A1 tra Firenze e Arezzo".

Dona ricorda che dallo scorso dicembre l’UNC sta raccogliendo, insieme a Codici, Acu e Movimento Difesa del Cittadino, le adesioni per una class action risarcitoria per le migliaia di viaggiatori che sono rimasti bloccati per ore, senza informazioni su quel tratto di autostrada. Secondo Dona "la decisione del Garante riconosce che Autostrade non ha fatto fino in fondo il suo dovere". "Augurandoci che in simili situazioni di emergenza non si ripetano questi episodi di inammissibile disorganizzazione ed inerzia – conclude il Segretario generale dell’UNC – siamo d’accordo con la necessità rilevata dal Presidente Antonio Catricalà di rivedere la ‘Carta dei Servizi’. E’ anche nostra convinzione, infatti, che il servizio reso da Autostrade per l’Italia non possa essere vincolato da soli criteri di efficienza regolati dallo Stato, ma è fondamentale che risponda a parametri di qualità e funzionalità riconosciuti dagli stessi consumatori, che, se non rispettati, facciano scattare misure di compensazione economica."

Federconsumatori e Adusbef sottolineano il fatto che la carenza di tempestive informazioni ai cittadini ha moltiplicato in maniera esponenziale i disagi verificatisi in quella circostanza, non consentendo agli automobilisti che erano ancora in tempo, di evitare di immettersi o continuare a percorrere il tratto interessato. "Un comportamento gravissimo, che dovrebbe spingere Autostrade a disporre le necessarie misure preventive, sia per quanto riguarda la gestione delle criticità, sia relativamente alle modalità di risarcimento per i cittadini in casi simili, anche perché se cade la neve a dicembre non dovrebbe essere una grande sorpresa!"

Secondo le due Associazioni una "nota positiva è rappresentata dal fatto che, nel determinare la sanzione, l’Antitrust ha tenuto conto delle conciliazioni già da tempo avviate sulla base di un accordo stipulato tra Associazioni dei Consumatori e Autostrade per risarcire i cittadini vittima dei disagi. Conciliazioni per le quali, entro settembre, saranno completati i risarcimenti. Un importante precedente che sottolinea l’esigenza di disporre, accanto alle sanzioni dell’Antitrust, anche le misure necessarie per far fronte ai disagi dei cittadini con i dovuti risarcimenti".

Comments are closed.