TRASPORTI. Milano, Giudice Pace condanna Easyjet. Vittoria Confconsumatori

Il Giudice di Pace di Milano ha condannato la compagnia low cost Easyjet a rimborsare a due associati della Confconsumatori sia il prezzo del biglietto per il volo alternativo acquistato da altra compagnia aerea, sia i diritti di compensazione, una sorta di risarcimento del danno predeterminato ai sensi della normativa comunitaria di cui al Regolamento CE n. 261/2004, oltre ulteriori spese conseguenti al ritardo cui gli associati sono stati costretti. La compagnia aerea aveva cancellato il volo un’ora prima della sua partenza adducendo a giustificazione "improvvisi ed imprevedibili guasti tecnici" e per questo aveva, in un primo momento, negato il rimborso ai due passeggeri.

Le argomentazioni, però, non hanno soddisfatto il Giudice di Pace che nella sentenza ha sottolineato "che la normativa richiede che la compagnia sia in grado di provare che "la cancellazione è dipesa da circostanze eccezionali che non si sarebbero potute evitare anche se fossero state adottate tutte le misure del caso".

"Il risultato ottenuto è importante anche perché la compagnia, non avendo sede legale in Italia, tende a scoraggiare iniziative giudiziarie; inoltre, questo costituisce un significativo precedente in un settore che tende sempre più ad organizzarsi senza regole a garanzia degli utenti" conclude l’avvocato Wanda Zurlo, Confconsumatori Milano.

Comments are closed.