TRASPORTI. Milano, catene da neve a bordo: la Provincia fa marcia indietro

La Provincia di Milano fa marcia indietro: è stato rinviato a data da destinarsi l’obbligo di dotare le automobili di catene o pneumatici da neve a partire dal 15 novembre. L’annuncio, diramato da una nota, risponde fra l’altro alle rimostranze delle associazioni dei consumatori che avevano denunciato movimenti speculativi nei prezzi di catene da neve e pneumatici invernali. In particolare, scrive in una nota il presidente della Provincia di Milano Guido Podestà, "la Provincia di Milano ha rinviato a data da destinarsi l’adozione dell’ordinanza relativa all’obbligatorietà di catene da neve o di pneumatici invernali lungo le Strade provinciali a partire dal 15 novembre".

"L’Amministrazione, com’è noto, aveva provveduto, nei giorni scorsi, a predisporre uno schema di ordinanza sull’onda delle prescrizioni, peraltro non vincolanti, contenute nel nuovo Codice della strada e rivolte ai gestori di reti stradali – si legge nelle nota – L’obiettivo del provvedimento allo studio, che risulta già varato dalle Province di Torino, Bologna, Varese, Vibo Valentia e Verbania, era quello di rendere più sicure e più fluide durante il periodo invernale le strade gestite dall’Ente. Sono, tuttavia, emersi diversi elementi che ci hanno suggerito di raccogliere gli inviti a rinviare l’entrata in vigore dell’ordinanza, tra l’altro non ancora firmata, rivoltici dalle associazioni. I consumatori hanno, innanzitutto, sottolineato che, negli ultimissimi giorni, sono stati riscontrati casi di oscillazione verso l’alto dei prezzi di catene da neve e di pneumatici invernali interpretabili, a loro avviso, solo come tentativi di speculazione. Alcuni fornitori, poi, hanno segnalato l’impossibilità materiale di approvvigionarsi di catene e di pneumatici in modo da poter soddisfare tutte le richieste. È stata, infine, rimarcata l’esigenza, che l’Ente condivide, in merito alla necessità di installare gli appositi cartelli di divieto lungo l’intera rete delle Strade provinciali, di lanciare una campagna informativa tanto efficace da non mettere nessuno nelle condizioni di ignorare il provvedimento e di esporsi, così, alle sanzioni previste. Tutte queste considerazioni ci hanno convinto del bisogno di procrastinare a data da destinarsi l’adozione dell’ordinanza in questione".

Soddisfazione viene espressa da la Casa del Consumatore, che ha dato l’annuncio nel suo bloge che parla di "un importante risultato per i cittadini della Provincia di Milano". L’associazione, in particolare, sottolinea che "pur condividendo il principio di assicurare una sempre maggiore sicurezza sulle strade", ha chiesto di rinviare l’applicazione del provvedimento a causa dei tempi strettissimi, della difficoltà di approvvigionamento e di "un’insolita crescita negli ultimi giorni del prezzo di catene e pneumatici da neve".

Comments are closed.