TRASPORTI. Ministro Bianchi presenta campagna pubblicitaria su sicurezza stradale

"La sicurezza è il primo dei nostri impegni". Il ministero dei Trasporti incentra tutta la sua politica sulla garanzia della sicurezza sulle strade e questo è lo slogan scelto per lanciare una campagna pubblicitaria, che partirà a fine mese, e che vuole sensibilizzare i cittadini al rispetto delle norme del codice stradale. Nel presentare lo spot televisivo, ha sottolineato che "Agire sui comportamenti è l’unica strada percorribile ha spiegato il ministro – visto che il 20% degli incidenti è riconducibile alle infrastrutture e l’80% ai comportamenti alla guida". Ricordando che la legge finanziaria stanzia in totale 240 milioni di euro in tre anni per la sicurezza stradale, Bianchi ha detto, "che il numero di morti per incidenti stradali risulta circa 5,5 volte più elevato del numero complessivo di morti sul lavoro, 10 volte più ampio del numero delle vittime per omicidi e 100 volte maggiore delle vittime di disastri aerei, ferroviari e marittimi".

Il ministro ha ribadito che "rispettare le regole della circolazione e del traffico, allacciare le cinture di sicurezza, rispettare i limiti di velocità e i divieti è segno di civiltà, rilevando che l’asse più importante è quello della formazione, e per questo bisogna inculcare dalle scuole elementari l’educazione stradale, una materia che va reintrodotta". A questo proposito, Bianchi ha detto di averne parlato con il ministro dell’Educazione, Giuseppe Fioroni, e dopo "il giro di boa della Finanziaria ci saranno raccordi per introdurre programmi di educazione stradale nelle scuole".

Comments are closed.