TRASPORTI. Mobilità urbana “facile, sicura e pulita”: progetto Ue parte da Perugia

Trasporti pubblici all’insegna della mobilità sostenibile, attraverso parcheggi e nodi intermodali, nuova organizzazione della Ztl, conversione a metano delle automobili comunali, diffusione del Car sharing: con questi obiettivi si sta svolgendo a Perugia la terza conferenza del Progetto europeo "Renaissance", cofinanziato dall’Unione Europea. L’obiettivo è una mobilità urbana facile, sicura e pulita. Durante i lavori è stato infatti presentato un pacchetto di 15 misure che dovranno costituire la piattaforma di riferimento per una mobilità sostenibile nei centri urbani. Il partenariato, coordinato dal Comune di Perugia, vede la partecipazione di Bath (UK), Szczecinek (Polonia), Gorna Orjahovitsa (Bulgaria) e Skopje (Macedonia), tutte città con un importante patrimonio storico-artistico che devono conciliare lo sviluppo economico e turistico con la tutela della qualità dell’ambiente urbano.

"Tra queste misure, riassunte nell’acronimo sigla ESC (Easy, Safe, Clean), – informa una nota dell’ANCI, l’Associazione nazionale dei comuni italiani – spicca la realizzazione di parcheggi e di nodi scambio intermodale; l’utilizzo di una centrale di monitoraggio del traffico e della sicurezza stradale, una nuova organizzazione delle Ztl, il miglioramento della segnaletica e l’impiego di semafori intelligenti; la conversione a metano delle automobili del Comune e la diffusione dei sistemi di Car pooling e Car sharing. Le misure del pacchetto ESC saranno adesso disseminate e diffuse nei Comuni italiani quale riferimento per la nuova mobilità urbana". Il Progetto Renaissance ha come obiettivo principale il miglioramento della qualità della vita attraverso una mobilità ecosostenibile ma efficiente, che unisca il diritto dei cittadini a spostarsi nelle città alla tutela dell’ ambiente urbano.

Comments are closed.