TRASPORTI. Pedaggi, Adoc costituirà Comitato Pendolari del GRA

L’Adoc si prepara a costituire un comitato di pendolari del Grande Raccordo Anulare a sostegno del ricorso al Tar promosso dai Presidenti delle Province di Roma e Rieti. Per un pendolare l’aggravio di spesa annuo arriva fino a 600 euro. "L’imposizione del pedaggio sul Gra è un colpo basso verso i migliaia di pendolari che lo utilizzano, per loro l’aggravio di spesa arriverà fino a 600 euro l’anno – dichiara Carlo Pileri, Presidente dell’Adoc – per questo nei prossimi giorni costituiremo un comitato di pendolari del Gra che andrà a sostenere il ricorso al Tar promosso dal Presidente della Provincia di Roma Zingaretti e dal Presidente della Provincia di Rieti Melilli".

"E’ assurdo che chi viene da Fiano Romano debba pagare un euro in più di quanto previsto, come è assurdo che il tratto Ponzano Romano-Roma Nord sia passato da 2,20 euro a 2,70 euro, con un rincaro di 50 centesimi. Come Adoc ci opponiamo anche all’introduzione del pedaggio sull’autostrada urbana Chieti-Pescara, un tratto di soli 20 chilometri utilizzato quotidianamente e anche più volte al giorno dai cittadini di entrambe le città. Imporre il pedaggio significa andare a colpire direttamente il portafoglio dei consumatori, già spossati da una crisi di cui non si vede la fine".

Comments are closed.