TRASPORTI. Pendolari Marche e Abruzzo emarginati da Trenitalia

I Pendolari dell’Adriatico insieme alle altre associazioni di utenti e consumatori firmatarie denunciano la modifica peggiorativa dell’offerta dei servizi di Trenitalia sulle tratte a lunga percorrenza per Marche e Abruzzo. In effetti i Pendolari denunciano che sono state soppresse numerose fermate dei treni Eurostar in stazioni fondamentali per il territorio quali: Giulianova, San Benedetto del Tronto, Porto San Giorgio, Civitanova Marche, Senigallia, Falconara Marittima e Fano. Altri treni. Invece, hanno subito variazioni peggiorative, come il treno ES9780 che è stato posticipato di oltre 1 ora, "presumibilmente per assecondare esigenze sulle tratte ad alta velocità delle regioni del nord", sostengono i Pendolari.

"Un danno enorme ed un abbassamento della qualità della vita per diverse centinaia di pendolari interregionali e per quanti hanno necessità di collegarsi con Bologna, Milano e gli altri grandi centri del nord, per cure mediche, lavoro ed università. Vanno inoltre considerati i risvolti negativi sul turismo" aggiungono i Pendolari che fanno l’esempio dell’ES9780, l’unico per il collegamento in mattinata verso Bologna e Milano in una fascia oraria utile anche per i pendolari tra le due regioni con arrivo ad San Benedetto alle 07:13, Ancona alle 8:15 e a Pesaro alle 8:52.
"Posticipare di 60 minuti questo treno e cancellare fermate come Porto San Giorgio, Civitanova Marche e Falconara Marittima si tradurrebbe in una sostanziale soppressione del servizio per marchigiani ed abruzzesi, che vedrebbero, nella pratica, precluso l’utilizzo di questo servizio fondamentale" spiegano i Pendolari che chiedono alle istituzioni provinciali e regionali di attivarsi ed opporsi con ogni mezzo per scongiurare questo cambio d’orario dannoso per i nostri territori.

Firmatari: Movimento Pendolari Adriatico, Cittadinanzattiva Marche, , Adiconsum Marche, Adoc Marche, Federconsumatori Marche, Assoutenti-UTP Marche, Comitato Treno per Amico, Movimento Difesa del Cittadino Marche.

Comments are closed.