TRASPORTI. Ritornano gli help desk di Adiconsum e CEC Italia in 6 stazioni ferroviarie

Ripartono gli help desk di Adiconsum e Centro Europeo Consumatori Italia nelle stazioni ferroviarie per informare i passeggeri dei loro diritti. L’iniziativa – dichiara Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum – è stata recepita come buona pratica dall’Unione Europea. Adiconsum è convinta che solo un’informazione diffusa e capillare sui diritti dei passeggeri può realizzare un miglioramento dei servizi resi dai gestori del trasporto ferroviario.

Dal 3 dicembre 2009, sono entrate in vigore anche in Italia, una serie di norme che introducono nuovi diritti e nuove tutele per i consumatori. Di seguito in sintesi le principali novità:

  • Diritti di informazione

La compagnia deve fornire informazioni: prima del viaggio (servizi a bordo e per diversamente abili, biciclette, posti per fumatori e non, cuccette e vagoni letto, ecc.); durante il viaggio (servizi a bordo, stazione successiva, ritardi, principali servizi per le coincidenze, ecc.); dopo il viaggio (procedure e uffici per i bagagli smarriti e la presentazione dei reclami).

  • Danni ai passeggeri

La compagnia è responsabile per danni ai passeggeri (copertura assicurativa minima per passeggero fissata a € 310.000) e ai bagagli, oltre al danno derivante da ritardo e cancellazioni del servizio, salvo circostanze eccezionali (condizioni meteo, disastri naturali, atti di guerra, terrorismo)
– Responsabilità della compagnia ferroviaria per decesso o lesioni al passeggero. In caso di decesso del passeggero o di lesioni occorse a bordo o durante le operazioni di salita e discesa dal convoglio, per danni non eccedenti € 220.000, la compagnia non può in nessun caso escludere la propria responsabilità. Per importi superiori a 220.000 euro, la compagnia può essere scagionata se prova che non c’è stata negligenza nell’erogazione del servizio o se il danno è stato causato dallo stesso passeggero. I passeggeri hanno diritto a pagamenti anticipati per coprire spese urgenti successive ad un incidente.

Per danni al bagaglio o lesioni conseguenti ad incidente la compagnia è tenuta a compensare il passeggero fino ad un massimo di € 1.800.

– Responsabilità della compagnia ferroviaria in caso di ritardo, perdita della coincidenza o soppressione del servizio. Ai passeggeri oltre all’assistenza (pasti, pernottamenti e trasporti alternativi), deve essere data la possibilità di scegliere tra:

  • rimborso del prezzo pieno del biglietto o riprotezione su un viaggio alternativo.

Persone a mobilità ridotta
Le persone diversamente abili e a mobilità ridotta hanno diritto alla dovuta assistenza sia a bordo sia nella salita e discesa dai convogli e nei trasferimenti per le coincidenze. Tale assistenza dovrà essere prestata a titolo gratuito, previa richiesta nei tempi stabiliti.

Ecco il calendario degli help desk (dalle 10.00 alle 15.00)

  • 3 novembre: Foggia
  • 4 novembre: Pisa
  • 5 novembre: Trento, Bolzano, Perugia e Caserta

 

Comments are closed.